Oltre agli smartphone, ormai l’MWC è anche il palco in cui vengono presentate novità sulla guida autonoma. Dopo Peugeot che ieri ha mostrato il suo concetto di guida autonoma, oggi è toccato a Roborace, campionato in cui corrono le auto a guida autonoma. Roborace ha presentato l’auto ufficiale che correrà nel Campionato, chiamata Robocar.

la macchina sarà spinta da 4 motori elettrici posti sulle ruote da 300 KW ognuno che garantiscono una velocità di 320 Km/h di velocità massima, tutto in assenza di pilota fisico che possa spingerla al massimo ma affidata ad una intelligenza artificiale open source. Il software viene sviluppato da tecnici che compongono i team partecipanti. L’estetica dell’auto è votata all’aerodinamica, e data l’assenza dell’abitacolo è stato possibile osare con le forme, questo aspetto è stato curato da Daniel Simon (Tron:Legacy e Oblivion). Passando alla parte che compone l’hardware dell’auto troviamo cinque LIDAR, due radar, diciotto sensori ultrasonici, due sensori ottici, sei telecamere AI, una geolocalizzazione GNSS e come cervello a controllare il tutto c’è l’NVIDIA PX2, capace di ventiquattro trilioni di operazioni al secondo. L’hardware delle auto dovrebbe rimanere identico per tutti i team mentre sarà possibile agire sul software.

Queste auto si sfideranno sui circuiti della Formula E. Roborace sarà un vero e proprio laboratorio di sviluppo delle tecnologie che riguardano la guida autonoma e che potranno essere poi trasmesse alle automobili di produzione di massa, come oggi avviene con la Formula 1. Sviluppare un’auto del genere non è stato facile soprattutto per coordinare tutti gli strumenti e farli funzionare all’unisono, come dimostra anche il recente incidente a Buenos Aires. La curiosità riguardo questo campionato è tanta anche se una data ufficiale di inizio non è stata ancora rilasciata, speriamo sia il più presto possibile perchè potrebbe proiettarci di molto verso un nuovo futuro.

Related Posts You Also Might Like