logo_rock

Nemmeno la pioggia della mattinata ha scoraggiato gli animi dei “millini” (1000 rocker) che domenica ha affollato l’Orogel Stadium Dino Manuzzi di Cesena, per  la seconda impresa musicale targata “Rockin’ 1000”.

Alle 21.30, puntuali, sono partite le danze dei millini suddivisi in: 250 batteristi, 250 chitarristi, 250 bassisti e 250 cantanti, con un aggiunta speciale di 30 tastieristi e 30 suonatori di cornamusa. Oltre a questo, il concerto è stato aperto, insieme ai millini, da un gruppo di violinisti. Il pezzo in questione era “Bittersweet Symphony” dei Verve.  Il progetto “Rockin1000”  è iniziato esattamente un anno fa quando, sempre a Cesena, mille musicisti finirono per convincere Dave Grohl e i Foo Fighters, grazie ad una cover suonata all’unisono di “Learn to Fly”, a suonare nella cittadina romagnola.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

«Oggi la sfida è ancora più grande: un concerto vero e proprio, con la band più grande del mondo»

Anche Cesareo degli Elio e Le Storie Tese ha detto la sua.

«Ho studiato, tanto. Volevo dare il mio massimo per un progetto che sprigiona energia positiva, perché la musica unisce le persone»

I pezzi in scaletta al concerto sono stati 15, quasi tutti classici rock, fino ad arrivare a hit degli anni Novanta e Duemila. Ovviamente non poteva mancare, Learn to Fly dei Foo Fighters, che in un anno da Cesena ha fatto il giro del mondo, con milioni di visualizzazioni su YouTube.

 «I musicisti sono prontissimi e carichissimi – aveva rivelato il direttore d’orchestra romagnolo poco prima dell’inizio dello show – Non vediamo l’ora di tirare giù lo stadio!»

Ed ora vi lascio con il video di Learn to Fly realizzato dai millini.

Luca Zaccarelli

Classe 1984. Grande appassionato di fotografia, retrogaming, LEGO, Gunpla e tutte le giappo minchiate esistenti sulla faccia della terra.

Follow Me:

Post Correlati Leggi anche...