Ormai non passa giorno che, su una qualsiasi delle molte comunità virtuali che frequento, non arrivi un utente che sbandieri il libro «Ready Player One» di Cline. Di solito uscendosene con frasi del tipo: «Ho scoperto un libro bellissimo!»

Al che la mia reazione di solito è:

«MA CHE RAZZO HAI SCOPERTO PIRLA!!! CI SONO LE LOCANDINE DEL FILM SU MEZZO WEB!!!»

Ebbene sì, il tatto è la mia forza.

L’opera di Spielberg per il grande schermo ha avuto indubbiamente il merito di portare alla ribalta il succitato libro supernerd e, intendiamoci, è un’ottima cosa. Già perché erano anni che il libro girava in italia senza che nessuno se lo filasse.

Bene! Per evitarvi altre figuracce, in futuro, ho ben pensato di presentarvi una piccola selezione di romanzi assolutamente nerdosi. E potete pure fingere, con successo stavolta, di averli scoperti voi. Non ci offendiamo.

 

Luce virtuale di William Gibson

 

Gibson è uno degli autori nerd per eccellenza. Nonché, assieme a Sterling, padre dichiarato del Cyberpunk. Se non lo conoscete rimediate perché è la base per capire appieno opere come «Ghost in the Shell». Luce virtuale è, forse, il suo romanzo che più cita gli anni ottanta, con una serie di film molto meno scontati di «Ritorno al Futuro».

 

L’estate della paura di Dan Simmons

 

IT incontra i Goonies e strizza l’occhio a “Strange Things». Un gruppo di ragazzi alle prese con un orrore impossibile.

 

Le macchine infernali di K. W. Jeter

 

Steampunk di alta classe con spettacolari citazioni lovecraftiane. Ma è la nerdaggine del protagonista che lo rende geniale.

 

Little Brother X di Cory Doctorow

 

Teorie del complotto, nerd ed hacker per un cocktail travolgente.

 

Kitchen di Banana Yoshimoto

 

Per le gentili signorine che ci seguono. Uno shoujo manga reso libro. Due racconti incredibili.

 

Giochi Stellari di William Sleator

 

Piccola chicca rara. Un gioco di ruolo che, di colpo, diventa una vera e propria gara tra alieni. Indovinate chi rappresenta la Terra? Un ragazzino sfigato!

Luigi Fontana

campione indiscusso della lega pokemon categoria asilo nido, la sua carriera sportiva venne stroncata dalla fine della produzione di Big Jim Global Command. Ridotto a stato vegetativo si è ritirato in uno sperduto paese montano ove vive tutt'ora in compagnia di un Commodore 64, un Critter ed un gatto.

Related Posts You Also Might Like