Nella mia carriera di retrogamer sono spesso incappato (da mero spettatore) in progetti di retroprogrammazione, di remake o semplicemente nostalgici. In un certo senso mi sentivo ragionevolmente “freddo e vaccinato”. Quindi sono stato il primo a sorprendermi per il senso di hype che ho provato davanti ai lavori della Warlock Entertainment di Massimiliano De RuvoAndrea Salvatore: per una frazione di secondo mi sono sentito come quando, da ragazzo, sfogliavo Zzap! e TGM.

La grandissima passione delle persone dietro al progetto è palpabile e la qualità del loro lavoro non le fa certo torto. Quindi mi son messo di buzzo buono a stalkerarli finché, sfiniti, non mi hanno concesso una mega intervistona.

 

DTN: Direi che partiamo col classicone: descrivetevi brevemente.

 

Massimiliano: Sono un ex artigiano burattinaio appassionato di tantissime cose, non ultimi i videogiochi, una passione che nasce tanto tempo fa nel lontano 1977.

Nel 1986 ho cominciato con la pixel art utilizzando alcuni tools per Commodore 64

facilitato dal mio mestiere di burattinaio che prevede il saper disegnare e dipingere

nel 1988 viene recensito il mio primo lavoro, uno sparatutto a spinta verticale con protagonista un maghetto sviluppato con un tool molto famoso all’epoca, il S.E.U.C.K. La rivista in questione era “Zzap!” che sicuramente ricorderai.

In seguito ho perfezionato la mia tecnica su PC e ho collaborato per alcuni anni con vari developers italiani e stranieri nella produzione di giochi free prettamente old style; e si arriva a qualche anno fa quando, con un mio amico d’infanzia, fondiamo Warlock Entertainment e cominciamo lo sviluppo di due titoli per Commodore 64 Magot e Raging Orlando.

Qualche tempo fa ho conosciuto il mio attuale altro collega, Andrea Salvatore, che è entrato in WE occupandosi del codice di Trolls and Tribulations: Omega.

Attualmente sto disegnando la grafica di un altro titolo per PC sviluppato da Radical Factory, si tratta di Tempi Duri di prossima uscita su Steam.

 

Andrea: 27 anni di Roma, con una passione per i videogiochi di fantascienza e fantasy da sempre.

Nato troppo tardi per godere appieno il mondo arcade ma con tutta la voglia di recuperare, non ho alcuna formazione informatica giusto qualche base di C++.

Ma ho un’enorme voglia di apprendere e di cercare il modo di trasporre la mia immaginazione in qualcosa di godibile e soprattutto giocabile

Game Maker è stato semplicemente lo strumento più adatto consigliatomi da WiZkiD

ciò non toglie che in futuro si possa andare verso altri mezzi/tools, vedi Unity et sim

 

DTN: Per voi è un vero e proprio lavoro?

 

Massimilano: Sì, è diventato il nostro lavoro a tempo pieno.

 

DTN: Quindi esiste un vero e proprio mercato per i retrogame? Come si sviluppa maggiormente? Titoli originali per macchine d’epoca (ho visto i vostri meravigliosi packaging) oppure giochi e remake per le nuove piattaforme?

 

Massimiliano: Siamo una piccola software house che sviluppa per macchine d’epoca e PC Windows/MacOS/Linux ma sempre con uno stile retro, 8bit o 16bit che sia in base alle necessità del momento.

Prediligiamo i giochi originali. Il nostro remake “Trolls and Tribulations“ è nato per un mio desiderio che risale a tanti anni fa. All’epoca, come ora d’altronde, mi dilettavo nel rifacimenti puramente estetico di vecchi classici che adoro uno di questi è proprio T&T. Avevo già molto materiale disegnato per divertimento ma non avevo un coder che potesse tradurre in gioco i miei lavori. Il caso ha voluto che ho conosciuto Andrea e che abbiamo iniziato a svilupparlo esclusivamente per imparare ad utilizzare il Game Maker script language.

 

 

DTN: Basta guardare il video per vederci la passione enorme che sta dietro a quel lavoro.

 

Andrea: Grazie.

 

DTN: A questo punto vi chiedo anche un piccolo parere sul GMsl. Come lo avete trovato?

 

Massimiliano: È un ottimo tool scoperto tanti anni fa quando cercavo dei tools per lo sviluppo di videogiochi. Ne provai alcuni anche con discreti risultati, vedi RPG Maker 2003 con cui cominciai lo sviluppo di una specie di RPG/Adventure/Roguelike che prima o poi convertiremo su GM per le piattaforme sopra elencate il gioco è Tor’Ghòrat. Per ora in versione demo con 1 ora abbondante di gameplay per cui sarebbe un peccato non completarlo.

(ndr: un delitto direi!!)

 

DTN: Avete qualche link?

 

Massimiliano:

https://www.youtube.com/watch?v=9TgPOyHp1fs

https://www.youtube.com/watch?v=IFS0t2G3Wyw

http://torgorath.blogspot.it/

per ora non abbiamo uno store, stiamo in procinto di prendere un dominio e buttarci su il nostro sito, la cosa avverrà a brevissimo.

 

 

DTN: Comunicatecelo che lo pubblichiamo.

 

Andrea: non mancheremo.

 

DTN: Ultimissima domanda: non vi fa paura il fatto che questa mania dei retrogame abbia un po’ un “effetto meteora”?

 

Massimiliano: Assolutamente no gli appassionati aumentano costantemente ed il mercato indie è sempre più florido. La gente spesso preferisce giocare roba genuina.

 

DTN: E direi che qui di “roba genuina” ne abbiamo a palate. In bocca al lupo, attendiamo il vostro sito!

 

Luigi Fontana

campione indiscusso della lega pokemon categoria asilo nido, la sua carriera sportiva venne stroncata dalla fine della produzione di Big Jim Global Command. Ridotto a stato vegetativo si è ritirato in uno sperduto paese montano ove vive tutt’ora in compagnia di un Commodore 64, un Critter ed un gatto.

Post Correlati Leggi anche...