Siccome ieri la combriccola di DTN è andata in massa a vedere The Lego Batman Movie abbiamo pensato di non affidare la recensione ad un solo editor ma di fare una multi-recensione come fanno i siti seri…Buona lettura e diteci la vostra!

The Lego Batman Movie (2017)

maroschi –  Premetto che non sono un grande esperto di LEGO. Mi piacciono e li compro come ogni bravo nerd dovrebbe fare  ma la mia conoscenza si ferma alla superficie, non conosco i nomi di ogni pezzo e nemmeno quelli dei set come i miei esimi colleghi qui presenti quindi mi limiterò a giudicare il film come tale tralasciando il lato “legoso”.
The Lego Batman è un film psichedelico che tiene sempre il piede sull’acceleratore e mischia in continuazione, in maniera perfetta e mai fastidiosa, commedia e comico passando da battute intelligenti a gag demenziali in stile ZAZ e Family Guy. E’ senza dubbio un film per bambini, violenza in stile slapstick e buonismo (ma mai mieloso!) lo rendono perfetto per questo tipo di pubblico ma c’è anche tantissima ciccia per gli adulti, non solo appassionati di Lego, ma anche amanti del cinema perché le citazioni e gli omaggi si sprecano.
Tutto perfetto quindi? Se lo guardate in lingua originale probabilmente sì mentre la versione nostrana è vittima di un doppiaggio osceno da parte di Geppi Cucciari, roba da far incazzare fino a tirare fuori una sonora bestemmia quando la senti pronunciare “Aio’”. Sono cose inaccettabili secondo me queste soprattutto se consideriamo che il resto del doppiaggio è notevole.
Consigliatissimo.

The Lego Batman Movie (2017)

Rukawa – Partiamo dal fatto che adoro i LEGO e quindi non posso che parlar bene di questo film….Il film dal mio punto di vista è veramente ben realizzato. Fantastiche tutte le costruzioni utilizzate per creare le scene del film, tra le quali alcuni set ufficiali LEGO. Il film è davvero piacevole, dura quasi 2 ore, ma tra battute, citazioni e riferimenti a tutto il mondo di Batman il tempo passa davvero bene e rende il film molto fluido. Per tutti gli appassionati del mattoncino, sono davvero tante le scene dove prendere spunto per creare nuove MOC per le proprie collezioni. LEGO sicuramente non creerà tutto quel ben di Dio che ho ammirato nelle scene del film. Unica nota stonata il doppiaggio di Barbara Gordon (Bat-Girl), doppiato da Geppi Cucciari, in alcune scene davvero fastidioso per le orecchie. Spero di gustarmelo al più presto in blu-ray ed in lingua originale. Non vi resta che correre a vedere il film se siete appassionati LEGO. Buona visione!!!

The Lego Batman Movie (2017)

Simone Bissi – Se siete amanti del pipistrello di Gotham ma ancora di più dei LEGO non potrete non amare questo film.
Tralasciando CLAMOROSAMENTE il penoso doppiaggio da sangue alle orecchie di Geppi Cucciari il resto è un trionfo legoso.
Sono quasi 2 ore in cui non puoi perdere ne una battuta (vista la valanga di citazioni che, mi spiace per loro, i più piccoli non coglieranno) ne un mattoncino.
Infatti oltre al ritmo serrato delle scene, queste sono stracolme di costruzioni e set (alcuni reali altri fatti solo per il film VIGLIACCA MERDA!) da urlo!
Non voglio anticipare nulla ma già dalla prima scena c’è da mettersi le mani nei capelli (per ci li ha) con la prima costruzione.
Per non parlare delle scene finali con i super cattivi e le super attrezzature che tira fuori Batman e Co.
Unico cruccio: già presumo che LEGO non farà mai uscire quei set visti nel film a parte quelli già in commercio che per quanto belli siano non sono niente a confronto con gli altri visti nel film. La speranza rimane quella legata ad eventuali progetti di replica fatti e condivisi dai vari MOCker in giro per il mondo.
Nessun riferimento a esseri umani ne a the LEGO Movie ma queste mancanze non hanno minimamente influito sull’esito finale della valutazione.

The Lego Batman Movie (2017)

Il Macaco – Nanananana BATMAN! Dopo il bellissimo The Lego Movie arriva lo spinoff su uno dei personaggi più divertenti di quel film Batman, con la voce originale di Will Arnett (Bojack Horseman) e qui in Italia di Claudio Santamaria. Il divertimento è assicurato anche in questo episodio di quella che, purtroppo o per fortuna, sarà una serie lunga secondo me. Si perde la magia di Lego Movie che a parte per il personaggio di Batman e l’ambientazione non è collegato con questo film. Film per tutti anche per un pubblico più adulto che riuscirà, al contrario dei più piccoli,  a cogliere la valanga di citazioni che vanno a smontare per pezzo per pezzo il personaggio del cavaliere oscuro sfruttando e macchiettizzando tutte le versioni cinematografiche del crociato di Gotham, dal batman di Adam West del ’66 a quello di Burton, dai pettorali di gomma di Batman Forever a la trilogia di Nolan fino a BvS.Nel mezzo in quasi due ore super piene di divertimento e azione, con forse fin troppi personaggi, anche una morale forse un po’ scontata, un po’ telefonata ma ben scritta e gestita. Nota di demerito al doppiaggio di Geppi Cucciari da sangue alle orecchie, inascoltabile, vedetevelo in originale se riuscite. Super consigliato!

The Lego Batman Movie (2017)

GaiaInWonderland – Ironico, sfrontato, irriverente… esattamente le qualità che preferisco! questo e molto altro ancora sono le caratteristiche di Lego Batman, spin off del film cult per tutti i Lego addicted. Così come le immagini sono formate essenzialmente dai mattoncini, la storia è realizzata da un ricco calderone metaforico di citazioni, a volte palesi ( ad esempio la formula magica “Avada Kedavra”) e altre volte più sottili. Citazioni riconducibili sia a determinare sequenze di altri film che a “semplici” personaggi esteri. Il tutto condito dalle antiche massime “da soli si arriva prima ma in compagnia si va più lontano ” e “i nemici dei miei nemici sono miei amici”. Bello.

The Lego Batman Movie (2017)

Botta – LEGO Batman – Il Film, pur non arrivando alla “complessità” di The LEGO Movie è un film con i contro-coglioni, davvero davvero NOTEVOLE. Un’ora e mezza di continue citazioni, basti pensare che almeno una volta vengono chiamati tutti i Batman che sono usciti, dal 1943 a oggi, passando per la serie animata col mascellone e per il repellente anti-squalo di Adam West, super cattivi davvero cattivi oltre ai classiconi (Joker, Harley Quinn, Bane, Enigmista, Pinguino ecc ecc..) ci sono, per citarne alcuni, Voldemort, Sauron, King Kong, il Mostro della Palude, Gremlins e i Dalek di Dr. Who. Insomma ci sono almeno 30/40 anni di CULTURA NERD in questo film. Certo non si può dire che sia un film per bambini. LEGO Batman – Il Film è più un film più per adulti e per nostalgici, ma comunque rimane un buon modo per avvicinarsi a questo mondo LEGO in maniera completa.

La formula già usata nel primo capitolo [LEGO + (GAG COMICHE E MUSICA) + LA MORALE (scontatissima ma efficace)], FUNZIONA e quelli di The LEGO Movie lo hanno capito benissimo, ci sono anche alcuni punti che uniscono i vari universi paralleli anche se sono solo appena accennati: l’abisso sotto Gotham City è lo stesso dove viene gettato il Pezzo Forte e Batman è lo stesso Mastro Costruttore del primo film. Di film così secondo me non c’è n’è mai abbastanza, davvero un prodotto ben riuscito, anche senza la presenza umana, a differenza del capitolo precedente. Ci si concentra molto sulla caratterizzazione delle singole mini-figure e la morale rimane racchiusa dentro al mondo LEGO: USATE LA TESTA + L’UNIONE FA LA FORZA.

Unica nota dolente, come è già stato detto da molti, è il doppiaggio di Geppi Cucciari. Premetto, il doppiaggio è un argomento molto delicato, molti dei doppiatori “famosi” non sono così famosi alle orecchie di tutti ed accostarsi ad attoroni come Ralph Fiennes (Alfred), Zach Galifianakis (Joker) e Billy Dee Williams (Due Facce) non è semplice. Ecco perchè PURTROPPO è stata scelta Geppi Cucciari: un volto e una voce conosciuta che possa attirare anche i non appassionati. Scelta da un lato capibile, Claudio Santamaria torna nei panni di Batman, dopo aver dato la voce a quello di Nolan e in questo ruolo è praticamente impeccabile, ma scelta assolutamente sbagliata per la Cucciari, perdendo completamente la caratterizzazione del personaggio di Barbara Gordon.

Lo consiglio caldamente a tutti.

Buona Visione!

Post Correlati Leggi anche...