I giapponesi sono, senza dubbio, tra i migliori pubblicitari al mondo e non si conta il numero degli spot memorabili prodotti dagli anni 80 ad oggi. Vi basterà guardare cinque minuti di un canale televisivo a caso (oppure guardare uno dei milioni di monitor nei treni della metropolitana) per immergervi in storie assurde, che possono durare anche alcuni minuti, e che promuovono qualsiasi tipo di prodotto o servizio. Una sorta del nostro caro vecchio carosello ma pompato a livello super kawai.

Vedremo di segnalarvi i migliori del passato ma soprattutto del presente perché in questi ultimi anni c’è stato un grande risveglio dei pubblicitari giapponesi e si stanno scatenando come non mai.

Un esempio stupendo è lo spot creato per il brand  ブレンディー (BLENDY) e per il lancio del nuovo, ennesimo, ブレンディボトルコーヒーミルク (Caffelatte in bottiglia). L’idea è quella di rappresentare la consegna del diploma in maniera originale…gli studenti infatti hanno tutti un anello al naso come i bovini da allevamento ed insieme al diploma riceveranno anche la successiva destinazione lavorativa a cui saranno assegnati. Alcuni verranno mandati in altre fattorie, altri al rodeo o allo zoo, e per i peggiori addirittura ci sarà la spedizione dritta al macello. Poi si arriva alla protagonista dello spot che, dopo aver passato anni ad allenarsi per avere due belle tettone (cosa che manda fuori di testa i giapponesi) verrà indirizzata, con sua grande gioia, presso il centro per la produzione del Caffelatte in bottiglia Blendy. Maschilista? Sessista? Semplicemente divertente secondo me…i giapponesi hanno un modo tutto loro di vedere la sessualità ed un senso dell’umorismo che definirei “bambinesco” ed io li rispetto totalmente.

Fabrizio Dell'Amore

Classe 1980. Grazie ad un padre nerd si ritrova subito tra le mani decine di videogiochi e migliaia di film in Super 8 e VHS che faranno entrare di prepotenza nel suo DNA queste due passioni. Malato di retrogaming colleziona tutte le console prodotte sul pianeta che tratta come figli e che lo porteranno ad un inevitabile divorzio. Divoratore di qualsiasi genere cinematografico predilige i B-movies e le produzioni TROMA. Crede in un solo Dio chiamato da noi comuni mortali Sylvester Stallone. Nella vita precedente era un giapponese.
Follow Me:

Related Posts You Also Might Like