Questo e Jesse Mach, ex poliziotto della squadra motociclisti. Ferito in missione venne reintegrato in un altro reparto, ma in realtà il governo lo ha scelto per una missione segretissima: guidare il Falco Solitario.

Street hawk jesse

Così iniziava una delle serie TV più tamarre di sempre. Jesse, il protagonista, era uno spericolato poliziotto motociclista, ma un gruppo di narcos pensò bene di azzopparlo e, come bonus, di trucidare il suo migliore amico.

Il nostro eroe venne quindi assegnato alle pubbliche relazioni ma, essendo lui un macho, questo compito non riusciva proprio ad andargli a genio. La chilata di gnocca che girava negli uffici addirittura lo irritava.

Un bel giorno, però, Jesse venne avvicinato da un turbonerd, tale Norman Tuttle. Questo gli propose una magica cremina cosmogol che guaì lla gamba del nostro eroe in pochi giorni. In seguito Norman si rivela essere un agente governativo con il compito di reclutare un supereroe che farà il giustiziere notturno.

Street hawk norman

Il piano del governo ‘mericano per sgominare il crimine a Los Angeles era, infatti, tanto semplice quanto geniale: mandare per le strade una supermoto nera che blasti i cattivi.

La moto era appunto Street hawk. Raggiungeva i 200 km/h in fase normale ma, con la guida automatica, poteva viaggiare a 400. Nella sua prima versione montava un cannoncino laser ed uno sparapiselli manuale estraibile, ma fin dal secondo episodio venne dotata di un più persuasivo mitragliatore e di un pratico lanciamissili.

A Jesse non rimase che infilarsi una tutina nera con casco ed andarsene in giro la notte a sparabollare i cattivi.

Per un pubblico giovane la serie era abbastanza godibile, non presentava particolari colpi di genio nelle trame ma scorreva liscia. Purtroppo la sfida con Supercar (allora in piena forma) si risolse in una disfatta totale ed il nostro Falco Solitario viaggiò per le strade una sola stagione.

Luigi Fontana

campione indiscusso della lega pokemon categoria asilo nido, la sua carriera sportiva venne stroncata dalla fine della produzione di Big Jim Global Command. Ridotto a stato vegetativo si è ritirato in uno sperduto paese montano ove vive tutt'ora in compagnia di un Commodore 64, un Critter ed un gatto.

Related Posts You Also Might Like