Arriverà solo il 29 agosto da noi il sesto capitolo della saga di Mission Impossible, purtroppo in Italia agosto è la domenica dei mesi e al cinema non fanno uscire niente se non qualche horror.

Ma va beh la nuova avventura di Ethan Hunt (Tom Cruise) arriverà e voi dovrete correte al cinema per andare a vederla, perché il film diretto da Christopher McQuarrie  è uno dei migliori della saga.

In questo sesto episodio l’agente Hunt dovrà affrontare sia minacce dal passato che nuovi nemici, naturalmente sempre con l’aiuto dei fidati Luther e Benji, ma anche da nuovi enigmatici personaggi, l’agente CIA August Walker (Henry Cavill con i baffi belli folti) e la stupenda, fantameravigliosa White Widow (Vanessa Kirby).

Ma di cosa diavolo stiamo parlando? Ma la vedete anche voi? Posso lasciare perdere il film e tessere le sue lodi? No? Ok. Andiamo avanti allora.

Mission Impossible Fallout è un blockbuster con i controca**i, solido, adrenalinico,  ben scritto con anche un tocco di autoironia molto apprezzata da chi scrive e che ruota completamente intorno a Tom Cruise, la testata d’angolo di questa serie di film, lo stunt hero per eccellenza.

E in questo film ci sono degli stunt da capogiro, e il vecchio Tom se li è sparati tutti, inseguimenti in moto, in barca, di corsa saltando da un tetto all’altro nelle vie di Londra e Parigi (lo ha fatto, si è rotto le ossa e ha corso con le ossa rotte), appeso a un elicottero in volo, pilotando un elicottero. Tom le ha fatte tutte e le ha fatte per davvero, non come le altre star che dicono che si fanno gli stunt da soli e poi l’unica cosa che fanno è saltare da tre metri sopra un materassone con dietro un green screen, no, Tom, sputa sangue, Tom si spacca tutto, ma porca miseria chiude sempre lo shot.

Sì, è davvero appeso ad un elicottero in volo, no, non è un effetto speciale, lui può.

Sì è davvero attaccato a una parete di roccia verticale, non c’è un telo verde dietro di lui, non c’è un materassone spesso 90 cm ad aspettarlo sotto di lui. Lui può.

Lo abbiamo per anni e anni, e continuiamo (anche a ragione), preso per il culo per Scientology però intanto a 56 anni suonati fa delle acrobazie senza senso e non è invecchiato di un giorno da almeno 20 anni. Io di anni ne ho 23, meno della metà dei suoi, e ho i reumatismi alle ginocchia e ci metto un quarto d’ora ad alzarmi dalla scrivania.

A sinistra Tom sul set di Top Gun nel 1986, a destra Tom nel 2017, l’unica cosa che è cambiata è l’abbronzatura. Insegnaci i tuoi segreti Tom!

Ma non importa, ciò che importa è che appena questo film farà la sua comparsa nelle sale voi lo andiate a vedere, perché è un gran bel blockbusterone e per Tom che merita tutto il nostro rispetto e il nostro supporto perché vogliamo che continui a sfasciarsi le ossa lanciandosi senza paura da un tetto di un palazzo a quello di un altro. Non chiedo di più e non sacrificherei un secondo di inseguimento di questo film per un secondo in più di approfondimento dei personaggi, perché non ce ne frega e non ce ne deve fregare niente.

FINE

Noi di DTN stiamo ancora aspettando la  Justice League: Moustache collective steelbook Bluray con il film senza l’eliminazione digitale dei baffi di Henry Cavill. Con in copertina il faccione di Superman in primo piano con baffi peluche tutti da accarezzare. Potete rendere questo sogno realtà per favore? Grazie!

FINE (Per davvero)

Giovanni Montanari

Mi piace: scrivere, guardare, ascoltare, camminare. Non mi piace: parlare, prendere il tram, le persone. Guardo film tutto il giorno.
Follow Me:

Related Posts You Also Might Like