Da prima dell’uscita de “La Mummia” si sta parlando, nel bene o nel male, di questo nuovo Dark Universe. Forse non tutti sanno che prima, era conosciuto come Universal Monsters Cinematic Universe, ma esattamente di che cosa si tratta?

La Universal Studios, ha sempre avuto il pallino fisso per i mostri, e queste nuove versioni che usciranno da qui ai prossimi anni, non sono altro che i reboot di vecchi e iconici film, che dagli anni ’30 agli anni ’50, hanno creato quel filone fanta-horror, che tutti ormai conosciamo, lanciando quegli attori che poi diventeranno icone come Bela Lugosi, Boris Karloff e Lon Chaney Junior.

Gli anni passano, i tempi cambiano e ovviamente anche i reboot dovranno avere una chiave molto più moderna, non solo riferita alle tecniche cinematografiche, rispetto ai film originali.

Si è creata quindi la necessità di non limitare il reboot al periodo storico in cui è ambiantato il film originale, ma di portarlo ai giorni nostri, perchè questo? Per alcuni suona malissimo e all’inizio lo pensavo pure io, ma prendiamo per esempio “La Mummia“, il primissimo film è stato rilasciato nel 1932 e ambientato in Egitto tra il 1921 e il 1932. Ecco dove interviene il periodo storico: in quegli 11 anni prima, infatti nel 1922, in Egitto, c’è stata la famosa l’apertura della tomba di Tutankhamon e sapete benissimpo tutto quello che è saltato fuori tra maledizioni, storie e misteri.

Chiudiamo qui il discorso sul Dark Universe, anche perchè oltre, oltre alla lista di film che troverete in fondo a questo articolo, si sa poco e nulla, concentriamoci quindi di più su quello che era l’Universal Monsters Cinematic Universe originale.

Questi mostri della Universal chi sono?

Abbiamo detto che il periodo di sviluppo principale di questi film è tra il 1930 e il 1960, è vero ma, in realtà questo universo, partirebbe qualche anno prima. Il capostipite di questo filone cinematografico, anche se poi è diventato uno dei personaggi minori è il personaggio di Quasimodo, nella trasposizione cinematografica de “Il Gobbo Di Notre-Dame” del 1922, diretto da Wallace Worsley. Mostro minore per un motivo semplicissimo: derivando dalla penna di Victor Hugo, il film non ha dato origine a una serie di film su Quasimodo a differenza dei mostri successivi.

Ecco perchè il ruolo è da attribuire ad un altro mostro che viene presentato il 6 settembre 1925 nelle sale americane ed è uno dei film muti che è entrato nella storia, stiamo parlando de “Il Fantasma dell’Opera” con Lon Chaney nel ruolo di Erik (Il Fantasma).

Successivamente, ve li scrivo sotto, in ordine temporale, uscirono gli altri 7 degli 8 film che compongono questo universo, viene però riconteggiato il Fantasma dell’Opera perchè la versione originale del 1925 è andata persa ed essendoci state molteplici versione restaurate (se ne contano almento 5 o 6), il film è entrato nel Pubblico Dominio degli Stati Uniti, perdendo da parte di Universal Studios, ogni tipo di diritto.

Gli 8 film in ordine temporale che presentano i mostri dello Universal Monsters Cinematic Universe sono:

  • Il Conte Dracula – 1931
  • Il Mostro di Frankenstein – 1931
  • La Mummia – 1932 – Ciclo di 6 film stand-alone
  • L’Uomo Invisibile – 1933
  • La Moglie di Frankenstein – 1935
  • L’Uomo Lupo – 1935
  • Il Fantasma dell’Opera – 1943 – Film unico, remake del 1925
  • Il Mostro della Laguna Nera – 1954 – Ciclo di 3 film stand-alone

Questi 8 mostri contano più o meno una trentina di film in totale includendo alcuni mash-up, come per esempio “Frankenstein contro l’Uomo Lupo” e “La Casa degli Orrori” e tutte le parodie di Gianni e Pinotto (in v.o. Abbott & Costello) che sono entrate comunque nell’universo della Universal Studios.

Esistono però anche una serie di mostri minori, che non hanno avuto il successo sperato dalla casa di produzione:

  • Il Gobbo di Notre Dame – 1922
  • L’Uomo Elettrico – 1941
  • La Donna Lupo – 1946 – non collegato al personaggio di Lon Chaney Junior del 1935.
  • La Tarantola -1955
  • Gli Uomini Talpa – 1956
  • La Mantide Omicida -1957

I reboot del Dark Universe

Per quanto riguarda il Dark Universe, invece, sono stati annunciato solamente alcuni dei personaggi e dei film che comporranno questa serie di reboot:

  • La Mummia – 2017 – con introduzione a Dr. Jekyll e Mr. Hyde (interpretato da Russell Crowe), che è la vera new-entry dell’universo. L’unica apparizione è in un film di Gianni e Pinotto (Abbott and Costello Meet Dr. Jekyll and Mr. Hyde del 1953 )
  • La Moglie di Frankenstein – 2019 – con Javier Bardem nel ruolo del Mostro di Frankenstein. Debutterà quasi certamente anche il Dr. Frakenstein che avrà un film a parte.
  • Film su L’Uomo Invisibile – TBA – con Johnny Depp nel ruolo dell’uomo invisible. Il debutto vero e proprio lo farà però, nel La Moglie di Frankenstein.
  • Film su L’Uomo Lupo – TBA – al momento è stato offerto a The Rock il ruolo di protagonista.
  • Film su Van Helsing – TBA – sembra sia ambientato ai giorni nostri, quindi inseriranno quasi certamente un nuovo Dracula (che avrà un suo film stand-alone) e sarà sullo stile di Mad Max di Miller. Van Helsing ha avuto due apparizioni, nel vecchio universo, interpretato da Edward Van Sloan, in Dracula (1931) e La Figlia di Dracula (1936).
  • Il Mostro della Laguna Nera – TBA – dove il ruolo della protagonista sembra sia stato offerto a Scarlett Johansson.
  • Il Dr. Frankenstein – TBA – Connesso sicuramente a La Moglie di Frankenstein
  • Il Conte Dracula – TBA – Connesso sicuramente a Van Helsing
  • Il Fantasma dell’Opera – TBA
  • Il Gobbo di Notre-Dame – TBA

Questi sono gli unici dettagli che al momento abbiamo su questo reboot dello Universal Monsters Cinematic Universe.

Questa è solo una piccola infarinatura di quello che è stato lo Universal Monsters Cinematic Universe e di quello che sarà il Dark Universe, nei prossimi articoli parleremo nello specifico di ogni mostro.

Andrea Bottazzi

Classe 1990. Si affaccia a questo vasto mondo alla tenera età di 3 anni, grazie ai genitori che per farlo star quieto lo piazzavano davanti a Ghostbusters 1. Col passare degli anni gli interessi mutano, l'arroganza aumenta ma, questo mondo lo accompagnerà sempre, molto probabilmente fino alla tomba. Appassionato di Viaggi, Serie TV e Cinema. E' politeista, crede in David Hasselhoff, Steven Seagal, Arnold Schwarzenegger, Bruce Willis e negli Iron Maiden.
Follow Me:

Related Posts You Also Might Like