“Strade!? Dove andiamo noi non ci servono…strade.”

Iniziava così Ritorno al Futuro – Parte II, con la DeLorean di Doc Brown che partiva per quello che sarebbe stato il loro viaggio “indietro nel futuro”. Un futuro che forse non è più così lontano, certo non si parla ancora di viaggi nel tempo, ne di bustine di fiammiferi per l’autolavaggio, ma di DeLorean o per stare più sul vago, di macchine volanti forse si! Il fututo potrebbe arrivare con la fine del 2017.

Come si possono abbassare i costi della costruzione di strade, ponti e infrastrutture? Come si possono abbassare i tassi di inquinamento atmosferico? Secondo Tom Enders, CEO di Airbus Group, tutto questo sarà possibile rivoluzionando il trasporto urbano in maneira drastica.

Entro la fine del 2017 l’Airbus Group mostrerà il suo primo prototipo di mezzo volante a guida autonoma.

Partiamo dall’inizio, precisamente da un punto non segnato sul calendario del 2016 quando l’Airbus Group crea la divisione Urban Air Mobility, divisione che si dovrà occupare, come scritto nel nome, del trasporto urbano in mobilità aerea.
Un concept, chiamato Project Vahana, ci sarebbe già: si tratta di un veicolo, come potete vedere nell’immagine sottostante, in stile elicottero, che può trasportare più persone. Fin qui nulla di strano, l‘obiettivo principale sarebbe quello di riuscire a prenotare il veicolo con un’app, come se fosse un normale servizio di car-sharing.


Ripeto fin qui nulla di strano!

Sempre, il CEO Tom Enders, durante un panel alla conferenza DLD che siè tenuta a Monaco di Baviera, ha aggiunto che entro la fine dell’anno Airbus produrrà un prototipo del veicolo:

“Cento anni fa il trasporto pubblico in ambito urbano è andato sottoterra, oggi abbiamo le competenze tecnologiche per andare in alto. Al momento siamo in una fase sperimentale, ma stiamo valutando questa possibilità molto seriamente.”

Ed ecco la novità, non sarà un semplice elicottero, nel futuro del gruppo ci sono visioni come quelle legate alla guida autonoma e all’intelligenza artificiale.
Lo scorso anno, peresempio, Airbus ha annunciato una partnership con Uber, per fornire alcuni elicotteri impiegati dal servizio di ride-sharing in occasione del Sundance Film Festival. Un’iniziativa che, magari, potrebbe essere replicata altrove, in concomitanza con altri eventi che registrano una forte affluenza di pubblico.

Il gruppo non ha dichiarato se e quando il mezzo in questione verrà reso disponibile al pubblico, bisognerà aspettare la fine del 2017 per poter vedere, anche se in prototipo qualcosa di funzionante.

Andrea Bottazzi

Classe 1990. Si affaccia a questo vasto mondo alla tenera età di 3 anni, grazie ai genitori che per farlo star quieto lo piazzavano davanti a Ghostbusters 1. Col passare degli anni gli interessi mutano, l'arroganza aumenta ma, questo mondo lo accompagnerà sempre, molto probabilmente fino alla tomba. Appassionato di Viaggi, Serie TV e Cinema. E' politeista, crede in David Hasselhoff, Steven Seagal, Arnold Schwarzenegger, Bruce Willis e negli Iron Maiden.
Follow Me:

Related Posts You Also Might Like