Ciao a tutti
mi chiamo Cristiano Grassi, ma nell’ambiente LEGO mi sono scelto il nickname VedoSoloLEGO.
Classe 1982 residente in provincia di Bergamo.

Da dove nasce la tua passione per il mattoncino?
La mia passione per il mattoncino LEGO nasce fin da bambino. Ricordo che in casa nostra circolava una scatola di quelle che si usavano per regalare le bottiglie di vino a Natale. Avrò avuto 4 o 5 anni, e da allora non ho più smesso. Giocavo anche con altri giochi, e ricordo che mi piacevano molto, ma alla fine l’unico che non mi stancava mai e dal quale tornavo sempre era il LEGO.

Da dove nascono i tuoi progetti?
Penso nascano, come per chiunque altro, dalla mia fantasia. Poi sicuramente in questi anni ho acquisito un po’ di esperienza, prima costruendo set, poi guardando le foto di costruzioni di altri, poi provando a costruire cose mie. Ma alla base credo ci sia la fantasia che cerco sempre di tenere allenata e stimolata.

 

Vita da AFOL: intervista a Cristiano Grassi

Qual’è la tua linea LEGO preferita?
A dire la verità non ho un tema preferito, anche se Castle e Classic Space hanno un posto fisso nel mio cuore. Quello che adoro di LEGO è che non sia soltanto un semplice gioco, ma un vero e proprio sistema, dal quale partire per iniziare a giocare.

Le tue opere sono esposte alla LEGO House. Un grosso traguardo per un AFOL. Fino a quando le potremo ammirare?
E’ vero. Alcune delle mie creazioni sono esposte all’interno della LEGO House a Billund, insieme a quelle di altri appassionati. Resteranno lì in esposizione fino a settembre 2018, poi verranno sostituite con quelle di altri AFOL. Voglio comunque specificare che, nonostante sia contentissimo di avere avuto questa possibilità, non lo considero un traguardo, bensì un incentivo a spingermi a fare sempre meglio e con sempre più passione.

 

Vita da AFOL: intervista a Cristiano Grassi

Ma parliamo dei tuoi progetti. In particolare dell’ultimo da te creato “Playing In Space Since 1978”. Da dove nasce l’idea?
E’ nata quasi per caso. Una mattina stavo sistemando alcune minifigures e me ne sono trovata in mano una Classic Space con la quale giocavo da bambino. Mi sono fermato un po’ a guardarla ed ho pensato che, nonostante avesse quasi 40 anni, non sembrava invecchiata di un solo minuto.
Allora ho cominciato a fantasticare su come sarebbe viaggiare nello spazio per così tanto tempo ed a cosa avrei dovuto avere a disposizione per non impazzire di noia.. ma i LEGO naturalmente.
E’ così che nato. Fissata l’idea ho soltanto pensato a come rappresentarla. Minifigs Classic Space, in viaggio con la loro astronave, che giocano con una versione in microscala proprio di set Classic Space, senza tralasciare qualche loro MOC.
Per il titolo mi sono ispirato ad uno slogan Classic Space “In Space Since 1978”.
L’anno prossimo sarà poi il 40° anniversario della linea e, visti i tempi di LEGO Ideas, questo progetto potrebbe davvero finire sugli scaffali dei negozi in tempo.
Certo, prima di diventare un set, deve raggiungere i 10000 voti necessari ad accedere alla fase di review.

Possiamo supportare il tuo progetto su qualche portale?
Certamente. Lo potete fare sul sito LEGO Ideas seguendo questo link  oppure facendo una semplice ricerca con il titolo oppure con il mio nickname VedoSoloLEGO.
Il sito richiede la prima volta una registrazione gratuita, ma potete utilizzare il vostro account Facebook, Twitter o LEGO Shop.
Ringrazio tutti per il vostro voto e.. al prossimo progetto. Ciao

 

Vita da AFOL: intervista a Cristiano Grassi

LUCA ZACCARELLI

Classe 1984. Grande appassionato di fotografia, retrogaming, LEGO, Gunpla e tutte le giappo minchiate esistenti sulla faccia della terra.
Follow Me:

Related Posts You Also Might Like