Tagli di capelli, spade, trucco goth. Questi sono i primi elementi che saltano all’occhio dopo il first-look di ieri sul nuovo film del Marvel Cinematic Universe,  Thor: Ragnarok, che uscirà nelle sale il 3 Novembre 2017.

L’ultima volta che abbiamo visto Thor in azione è stato sul finale di Avengers: Age of Ultron, dove, ritenendo che la Gemma della Mente sia al sicuro con Visione, ritorna ad Asgard per scoprire di più sulle misteriose forze che hanno manipolato gli ultimi eventi.

Da qui si comincia con il plot di Thor: Ragnarok.

Sappiamo, ovviamente che Loki (Tom Hiddleston), ha impersonato il padre Odino (Anthony Hopkins) per un lungo periodo di tempo con l’obiettivo di far riemergere Hela (Cate Blanchett) dalla sua prigione. Il primo incontro con Hela, per Thor, sarà abbastanza disastroso, verrà infatti spedito, senza mezzi termini, su Sakaar, un nuovo pianeta governato da un certo Grandmaster (Jeff GoldblumIndipendence Day, Jurassic Park).

Su Sakaar incotreremo per la prima volta Valchiria e sarà proprio il nuovo personaggio, interpretato da Tessa Thompson (Creed, WestWorld), a condurre Thor dal Grandmaster.

A detta di Hemsworth:
“Thor is a bit of a fanboy for the Valkyrie, the elite women warriors.” 

Thor, su questo nuovo pianeta, è costretto a diventare un gladiatore (ecco spiegato il nuovo taglio di capelli e le due nuove spade) per poter sì sopravvivere, ma soprattutto per poter recuperare il Mjöllnir, il suo fidato martello.

Ma chi è il campione di questo nuovo pianeta di gladiatori? Come sappiamo, è Bruce Banner a.k.a. Hulk, interpretato ancora una volta da Mark Ruffalo.

Una volta che Hulk e Thor si riuniscono, sicuramente dopo essersimenati a dovere, partiranno in un viaggio on the road, per sconfiggere Hela e per poter ritrovare Odino.

Proprio in quest’ultima fase, Thor si unirà al famoso stregone di New York, Doctor Strange (Benedict Cumberbatch), come abbiamo già visto dalla scena scena post-credit del suo nuovo film.

Detto questo, Taika Waititi, ha tutte le carte in regola per poter dirigere un buon film, il cast è eccezionale, la storia sembra abbastanza curata nei dettagli e soprattutto c’è un perfetto collegamente con tutto ciò che è uscito dal MCU fino ad’ora, sarà sicuramente un Thor parecchio colorato!

Ho una sola riserva in particolare, ed è proprio sul regista, Taika Waititi, che è apparso in uno dei più grandi flop del genere cine-comic di sempre: LANTERNA VERDE. Speriamo non si faccia prendere la mano dai ricordi!

Mi sembra con questo di aver detto tutto.

La strada verso il 3 Novembre 2017 sarà lunga e tortuosa.

Andrea Bottazzi

Classe 1990. Si affaccia a questo vasto mondo alla tenera età di 3 anni, grazie ai genitori che per farlo star quieto lo piazzavano davanti a Ghostbusters 1. Col passare degli anni gli interessi mutano, l'arroganza aumenta ma, questo mondo lo accompagnerà sempre, molto probabilmente fino alla tomba. Appassionato di Viaggi, Serie TV e Cinema. E' politeista, crede in David Hasselhoff, Steven Seagal, Arnold Schwarzenegger, Bruce Willis e negli Iron Maiden.
Follow Me:

Post Correlati Leggi anche...