Se ne era già parlato pochi giorni fa, ma oggi è arrivata la conferma ufficiale in occasione dell’inizio dell’MWC 2017 e della presentazione del nuovo LG G6. Questa settimana verrà rilasciato infatti, Google Assistant per tutti gli smartphone con a bordo Marshmallow o Nougat, dopo essere stata un’esclusiva dei dispositivi Pixel fino ad ora.

Come era stato anticipato dall’APK in versione alpha di poche settimane fa le nuove funzioni verranno aggiunte tramite un aggiornamento dell’applicazione Google Search anche se ancora non si sa se venga rilasciato lato server o attraverso il Play Store. I primi a ricevere Assistant saranno gli utenti americani, seguiti da quelli inglesi, australiani, canadesi e infine i tedeschi. Altre lingue verranno aggiunte più avanti anche se ancora non si conosce se e quando la nostra verrà resa disponibile.

L’assistente sostituirà Now on Tap con la pressione prolungata del tasto home o ”ok Google” che ora esegue una semplice ricerca su Google. Google Assistant è già disponibile su Android Wear 2.0, Allo e Google Home. Assistant permette per esempio di controllare la propria smart home, di prendere note e di segnare eventi usando solamente la voce. Le API sono aperte agli sviluppatori che potranno espandere queste funzionalità.

Vi lasciamo con le parole ufficiali del Product Lead Google Assistant Gummi Hafsteinsson:

Il nostro obiettivo è rendere l’Assistente disponibile ovunque ne abbiate bisogno. Qualche settimana fa è stato lanciato su Android Wear 2.0 – attraverso i nuovi smartwatch – e, come anticipato a gennaio scorso, arriverà a breve anche su TV e auto. Con questo aggiornamento, centinaia di milioni di utenti Android saranno in grado di provare l’Assistente Google.

Related Posts You Also Might Like