John Jasper è un pittore che tenta il suicidio dopo che la sua fidanzata viene selvaggiamente picchiata e uccisa da un gruppo di malviventi. Fermato dall’enigmatico M., John fa un patto con lui: vende la sua anima in cambio di vendetta. John ha la sua vendetta sui malviventi ma, poco a poco, inizia a subire una trasformazione che lo rende un mostro selvaggio e sanguinolento al servizio del diavolo. Aiutato da una bella psicologa dal passato abbastanza turbolento, John capirà come usare il suo terribile potere e da che parte stare.

Come diavolo ci sia finito il dvd in edizione speciale 2 dischi, tra le altre cose, di questa pellicola nella mia videoteca è ad oggi ancora un mistero a cui non so dare spiegazioni. Se togliamo gli ottimi effetti speciali (che sono valsi qualche premio in qualche festival del settore), questa pellicola è vuota e non lascia niente di che.

Guardi gli attori e dici “da dove cavolo li hanno presi?”. Guardi la storia – e più che altro la sceneggiatura – e dici “uhm, se qualcuno ha scritto questa roba anch’io posso scrivere un film!”. Guardi tutta questa violenza portata all’estremo e scene di sesso di un ridicolo involontario e ti domandi perchè tu ti stia guardando questo scempio. E menomale che è ispirato ad uno dei romanzi più appassionanti del mondo (il “Faust” di Goethe), pensa se era ispirato a quello più brutto che ne usciva fuori (ma è da precisare che più al romanzo la prima fonte d’ispirazione è una graphic-novel ad opera del duo Vigil-Quinn).

E alla fine della corsa (dove si prova persino a variare sul poetico) ti domandi come sia possibile che un regista talentuoso come Brian Yuzna abbia prodotto e diretto una simil-stupidata infarcita di musica rock/metal scomoda che non dovrebbe esser guardata da nessuno, anzi persino bandita se vogliamo essere piuttosto acidi. Alla fine la palla sta a voi: guardare un film cosi orrendo oppure scegliere qualcosa di più interessante?

Scena da ricordare: il salvataggio della dottoressa da parte di John/Faust tramutato: da antologia.

Frase da ricordare: “Ehi che piacere! Benvenuti al mio show!!!”

Consigliato a: gli amanti di Yuzna e degli effettacci

 httpv://www.youtube.com/watch?v=9KUlVhQe8dQ

Post Correlati Leggi anche...