Ogni bravo nerd che si rispetti in gioventù ha avuto i prodotti Commodore. C’è chi ha iniziato con Commodore 16, chi con un 64 ed altri con un 128 ma il traguardo successivo è stato uno per tutti…AMIGA! Dal 1985 AMIGA è entrato nel cuore di noi appassionati di gaming e programmazione per non uscirne mai più…un vero gioiello, in tutte le sue versioni, che ancora oggi può vantare milioni di appassionati nel mondo.

Purtroppo la Commodore ha avuto una storia travagliata di fallimenti e tavanate al limite dell’incredibile ma il mito resto solido ed ora arriva anche un documentario a celebrare questa capolavoro della tecnologia anni ’80 creato da un gruppo di folli che erano stufi di vedere scritte verdi su sfondi neri e portarono il colore nei nostri monitor!

Viva Amiga: The Story of a beautiful machine, in uscita il 6 gennaio, racconterà la bellissima avventura di questa programmatori dagli inizi difficili fino ad arrivare al successo incredibile di vendite e per finire con la (quasi) bancarotta e la fine del sogno.

Source :

AmigaFilm

fabrizio dell'amore

Classe 1980. Grazie ad un padre nerd si ritrova subito tra le mani decine di videogiochi e migliaia di film in Super 8 e VHS che faranno entrare di prepotenza nel suo DNA queste due passioni. Malato di retrogaming colleziona tutte le console prodotte sul pianeta che tratta come figli e che lo porteranno ad un inevitabile divorzio. Divoratore di qualsiasi genere cinematografico predilige i B-movies e le produzioni TROMA. Crede in un solo Dio chiamato da noi comuni mortali Sylvester Stallone. Nella vita precedente era un giapponese.
Follow Me:

Related Posts You Also Might Like